ROCCOCÒ

AuthorVirginia FamiliariCategoryDifficultyIntermediate

Yields1 Serving
Prep Time20 minsCook Time25 minsTotal Time45 mins

Ingredienti per l'impasto:
 500 g di farina 0
 350 g di zucchero
 300 g di mandorle
 mezzo bicchiere di acqua fredda
 la buccia grattugiata di una arancia biologica
 la buccia grattugiata di un limone biologico
 20 g di pisto napoletano*
 5 g di ammoniaca per dolci
 1 tuorlo d'uovo

1

Il pisto napoletano è l'insieme delle spezie che servono per aromatizzare i roccocò. Si trova in commercio nei grandi supermercati e anche nelle pasticcerie più fornite.
Se non lo trovare già pronto, potete comprare le spezie di triturare nel mortaio o altrimenti procuratevi i comodi e pratici vasetti di spezie in polvere. Vi occorre un misto di 20 g di chiodi di garofano, anice stellato, noce moscata e cannella. Volendo anche un pizzico di pepe.

2

Una volta preparato il pisto, fate tostare le mandorle in forno caldo a 190° per circa 15 minuti, rigirandole di tanto in tanto.
Una volta pronte le mandorle, le avvolgete in un canovaccio e le strofinate tra di loro, così da perdere parte della loro buccia. Potete anche tagliarle a metà, se gradite.

3

In una ciotola molto ampia versate la farina.
Unite lo zucchero, il pisto e la buccia grattugiata del limone e dell'arancio.
Mescolate tutti gli ingredienti a secco, comprese le mandorle.
Un po' alla volta, aggiungete l'acqua e lavorate l'impasto con le mani, anche se risulterà un po' duro.
Come ultimo ingrediente aggiungete l'ammoniaca per dolci e impastate energicamente, per farla ben assorbire.

4

Rivestite le placche del forno con carta forno.
Prelevate pezzetti dall'impasto e formate tanti bastoncini dello spessore di un dito e la lunghezza di circa 10 cm.
Riunite le estremità dei bastoncini saldando con le mani in due punti, formando così la classica ciambella.
Sistemate i roccocò sulle placche del forno avendo cura di tenere 2 cm di distanza l'uno dall'altro.
Spennellate la superficie di ogni roccocò con un tuorlo d'uovo appena diluito con un goccio di latte.

5

Preriscaldate il forno a 200°C
Fate cuocere i roccocò a questa temperatura per 7 minuti in modo che si gonfino bene e poi abbassate a 180°C per altri venti minuti circa.
A questo punto saranno già ben biscottati ma, se proprio preferite i roccocò molto duri, allora proseguite la cottura per 10/15 minuti a 50°C
Fate raffreddare i roccocò bene prima di gustare e buon appetito!

Ingredients

Ingredienti per l'impasto:
 500 g di farina 0
 350 g di zucchero
 300 g di mandorle
 mezzo bicchiere di acqua fredda
 la buccia grattugiata di una arancia biologica
 la buccia grattugiata di un limone biologico
 20 g di pisto napoletano*
 5 g di ammoniaca per dolci
 1 tuorlo d'uovo

Directions

1

Il pisto napoletano è l'insieme delle spezie che servono per aromatizzare i roccocò. Si trova in commercio nei grandi supermercati e anche nelle pasticcerie più fornite.
Se non lo trovare già pronto, potete comprare le spezie di triturare nel mortaio o altrimenti procuratevi i comodi e pratici vasetti di spezie in polvere. Vi occorre un misto di 20 g di chiodi di garofano, anice stellato, noce moscata e cannella. Volendo anche un pizzico di pepe.

2

Una volta preparato il pisto, fate tostare le mandorle in forno caldo a 190° per circa 15 minuti, rigirandole di tanto in tanto.
Una volta pronte le mandorle, le avvolgete in un canovaccio e le strofinate tra di loro, così da perdere parte della loro buccia. Potete anche tagliarle a metà, se gradite.

3

In una ciotola molto ampia versate la farina.
Unite lo zucchero, il pisto e la buccia grattugiata del limone e dell'arancio.
Mescolate tutti gli ingredienti a secco, comprese le mandorle.
Un po' alla volta, aggiungete l'acqua e lavorate l'impasto con le mani, anche se risulterà un po' duro.
Come ultimo ingrediente aggiungete l'ammoniaca per dolci e impastate energicamente, per farla ben assorbire.

4

Rivestite le placche del forno con carta forno.
Prelevate pezzetti dall'impasto e formate tanti bastoncini dello spessore di un dito e la lunghezza di circa 10 cm.
Riunite le estremità dei bastoncini saldando con le mani in due punti, formando così la classica ciambella.
Sistemate i roccocò sulle placche del forno avendo cura di tenere 2 cm di distanza l'uno dall'altro.
Spennellate la superficie di ogni roccocò con un tuorlo d'uovo appena diluito con un goccio di latte.

5

Preriscaldate il forno a 200°C
Fate cuocere i roccocò a questa temperatura per 7 minuti in modo che si gonfino bene e poi abbassate a 180°C per altri venti minuti circa.
A questo punto saranno già ben biscottati ma, se proprio preferite i roccocò molto duri, allora proseguite la cottura per 10/15 minuti a 50°C
Fate raffreddare i roccocò bene prima di gustare e buon appetito!

Roccocò

I roccocò sono dei dolci tipici napoletani ma più in generale campani. Si preparano per Natale e sono tanto particolari quanto buonissimi. Prepararli non richiede molto tempo ma cura sì. E’ necessario procurarsi un buon pisto napoletano (il mix di spezie che andranno a insaporire i roccocò) e un arancio e un limone biologici profumatissimi. I roccocò sono dolci antichissimi e, come spesso accade, pare che siano stati creati dalle suore in un convento, nello specifico dalle suore del Real Convento della Maddalena di Napoli. Il nome roccocò, di chiara derivazione francese, deriva dal termine francese rocaille per via della forma barocca e tondeggiante simile a una conchiglia arrotondata. Cit. Wikipedia. I roccocò sono buonissimi e adoro prepararli. Ma adoro anche fare il cibo delle pasticcerie o dei parenti, per assaggiarne le differenti versioni. Infatti poi, in ogni casa, in ogni famiglia, vige la versione perfetta 😉

0
(Visited 116 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *